Logo Oasi Fiume Alento
L'ambiente naturale Il territorio Visitare l'area Educazione
ambientale
Ospitalità Info e contatti
Vetrina Come arrivare Galleria Clima e Meteo Links
Unione Europea Regione Campania Omignano
Unione Europea    
Casalvelino Castelnuovo Cicerale
Comune di Casalvelino Comune di Castelnuovo Cilento Comune di Cicerale
Lustra Omignano Perito
Comune di Lustra Comune di Omignano Comune di Perito
Prignano Cilento Rutino Salento
Comune di Prignano Cilento Comune di Rutino Comune di Salento
  Vallo della Lucania  
Comune di Vallo della Lucania

Questo sito è stato cofinanziato con il contributo dei fondi strutturali MISURA 1.9 P.O.R. CAMPANIA 2000-2006.



Mappa del sito
 

Dalla costa del mar Tirreno all'entroterra cilentano, risalendo la Valle del Fiume Alento sulle tracce... della lontra e di... Parmenide.

Nella Provincia di Salerno, ai margini del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, l'intero corso del fiume Alento e dei suoi affluenti principali costituiscono una vasta area SIC: Sito di Importanza Comunitaria.
I SIC sono stati introdotti dalla direttiva "Habitat", emanata dalla Comunità Europea nel 1992, con lo scopo di contribuire a salvaguardare la biodiversità mediante la creazione di una rete di aree destinate alla conservazione della diversità biologica presente nel territorio dell'Unione ed in particolare alla tutela di una serie di habitat, con caratteristiche particolari, e specie animali e vegetali di particolare interesse conservazionistico. Questa rete di aree prende il nome di “Natura 2000”.
L’area SIC del Fiume Alento, quindi, fa parte della Rete Natura 2000.
Il fiume Alento, che ha sorgente, foce ed alcuni tratti del suo corso all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, attraversa un territorio in cui le pendici dei rilievi sono caratterizzate dalla presenza della tipica macchia mediterranea, intervallata a coltivazioni: oliveti, frutteti, vigneti, ma anche zone in cui l’azione dell’uomo, passata e recente, ha lasciato i suoi segni, come le antiche vestigia della città greca di Velia-Elea o come la Diga Alento e le zone umide seminaturali create più a valle della stessa. Il corso del fiume è contornato dalla foresta a galleria, intervallata da zone umide coperte dalla tipica vegetazione dominata dal canneto.
L'area è caratterizzata dalla presenza di specie animali minacciate, come la lontra, presente soprattutto negli affluenti, o di difficile avvistamento, come l'occhione e la ghiandaia marina.
Il territorio offre la possibilità di praticare varie attività: il trekking, passeggiate a cavallo, mountain-bike, canottaggio sul lago, bird-watching e pesca sportiva.

Il sito è in fase di costante aggiornamento, quindi continuate a visitarci per conoscere le attività e le opportunità offerte da questo bellissimo territorio.